robert-smith

I primi lavori di Erika Iris Simmons,  in arte iri5, che ho scoperto, sono stati quelli della serie Ghost in the Machine, ritratti famosi realizzati utilizzando il nastro delle ormai (e aggiungerei purtroppo) vecchie cassette. Erika è un’artista autodidatta freelance specializzata nell’uso di materiali non convenzionali e sicuramente non tradizionali, come vecchi libri, cassette (appunto), carte da gioco, giornali e carte di credito.

Nel suo sito si legge: “cerco di esprimere un’idea, attraverso la composizione di cose molto comuni, con la speranza di trasmettere qualche messaggio senza l’uso di parole. Amo la nostalgia dell’arcaico e spero che non tutto ciò che sopravvive al suo uso venga sprecato”.

Grazie al riciclaggio dei materiali con fini artistici, Erika restituisce nuova vita a ciò che è destinato alla scomparsa e lo fa in maniera originale, ironica ed elegante. Attualmente vive in Georgia e il suo lavoro è stato esposto a Londra e Bristol. Accetta commissioni per decorazioni, pubblicità, ritratti, copertine di album, collage-ricordo e pezzi unici da regalare ad amici e parenti. La serie completa dei suoi lavori è visionabile su Flickr.