IRRUZIONE PUBBLICA, con questo titolo imponente fa capolino una nuova manifetsazione culturale, il Festival di Teatro e Arti Visive organizzata dal Teatro Kismet di Bari.

Nata dalla volontà di creare un dialogo tra teatro ed arti visive, propone una tre giorni intensa e piena di appuntamenti interessanti e stimolanti che evidenziano la creatività di una regione in continuo sviluppo, come è la Puglia, e della costante attenzione che questa regione presta ai giovani protagonisti del contemporaneo.

Le compagnie Fibre Parallele e Reggimento Carri hanno  curato la parte dedicata al teatro mentre i collettivi Radice Quadrata e Nodo la sezione arte, creando un rapporto aperto tra discipline affini e simbiotiche perchè in un teatro c’è bisogno che  “arrivi una corrente, un movimento, un flusso di molte, tante persone, di comitive, di crew, di band: un gruppo o tanti gruppi di persone. Una fiumana in piena che piena travolga i muri e accarezzi l’epidermide”.

Dal 27 al 29 Novembre ce ne è per tutti i gusti, performance, inedite pièce teatrali, incontri con giovani artisti ed attori, dibatti, dj/vj set e una laboratorio di scrittura critica a cura di Graziano Graziani completamente gratuito.

Ingresso 1 giorno 7 euro/3 giorni 15 euro