Libri


Book cover (The Weight Of Water, Part One)

Una segnalazione per tutti gli appassionati del genere low-brow che ancora non sono andati in vacanza. Il prossimo 4 luglio la Dorothy Circus Gallery di via Nuoro a Roma diventerà la sede dell’unica tappa italiana del tour europeo di Tara McPherson dedicato alla presentazione del suo nuovo libro, intitolato Lost Constellation.

Sorseggiando un aperitivo, dalle 18.30 alle 22.30 potrete chiedere all’artista di far autografare la vostra copia del volume, tra le cui pagine incontrerete cancora una volta le sue ragazze, sensuali nella loro glacialità e levigatezza, caratterizzate da un buco a forma di cuore al centro del petto.

Il giorno successivo al booksigning, alle ore 20.30, i tetti di Castel Sant’Angelo faranno da sfondo ad una session di live painting la cui unica protagonista sarà la tatuatissima Tara.

Guida ai luoghi dell'arte contemporaneaApro un articolo un po’ diverso dal solito in cui non si parlerà di mostre o di giovani artisti bensì degli spazi dedicati all’arte contemporanea. Sarà presentato questo pomeriggio, infatti, nell’ambito di un incontro dal titolo “Viaggio in Italia: i nuovi spazi dell’arte”, il volume Guida ai luoghi dell’arte contemporanea, edito da Mondadori. L’appuntamento è alle ore 19 presso la s.t. foto libreria galleria, in via degli Ombrellari 25 a Roma.

Elena Del Drago, Enrica Melossi, Cristiana Perrella e Ludovico Pratesi si confronteranno in una riflessione che proporrà le caratteristiche della nuova guida come strumento volto a rintracciare la geografia dei luoghi del contemporaneo sparsi nella penisola, con riferimento non solo alle grandi città e ai luoghi pubblici ma anche e soprattutto ai centri minori e agli spazi privati o non ufficialmente artistici come ospedali, chiese, banche e hotel, senza dimenticare il pubblico costituito dai bambini per i quali vengono spesso pensati spazi appositi.

Trovano posto in questo vademecum “non soltanto musei ma anche fondazioni, istituti stranieri e gallerie, librerie e biblioteche, installazioni, parchi con installazioni, spazi espositivi, fiere e manifestazioni. Accanto alle sedi istituzionali compaiono i differenti luoghi della creatività: installazioni pubbliche, collezioni private poi convertite in bene comune, manifestazioni che promuovono la produzione più sperimentale e, ancora, spazi all’aperto dedicati all’aggregazione e all’incontro cittadino”.

Alessandra Fusi_ Down the Rabbit's HoleAlessandra Fusi nasce a Roma 24 anni fa e da bambina vuole fare la gelataia. Non ha ancora scoperto la sua passione per il disegno e si diverte ad osservare sua zia che disegna per lei. Ma un giorno cambia idea e prende le matite in mano. Da allora non le ha più abbandonate ed ora vive con loro e con i suoi sei gatti.

Dopo gli studi scientifici Alessandra ha seguito e segue diversi corsi di illustrazione e si è diplomata all’Istituto Europeo di Design di Roma nel 2006. Il suo mondo a tinte pastello è abitato da fate bambine con le teste grandi e i corpi esili, animali, misteriose creature umane solo per metà mentre la fiaba e la fantasia sono i luoghi da cui tutti loro sembrano essere sbucati fuori.

Alessandra è anche autrice di disegni per tatuaggi e ha all’attivo diverse mostre, sia personali che collettive, riconoscimenti e pubblicazioni, anche per bambini. Elencare tutto sarebbe troppo lungo ma potete trovarla su Myspace e Flickr o decidere di acquistare gadgets personalizzati su Etsy e borse dipinte a mano da Temporary Love a Roma.

Attualmente e fino al 15 marzo, Alessandra è presente con la mostra “Pain au chocolat” presso Fusolab, sempre a Roma.